Storie di mense pubbliche: un concorso online di Buy Better Food campaign premia chi le racconta

27 Giugno 2023

Venerdì 23 giugno, nella Giornata del Servizio Pubblico delle Nazioni Unite, Buy Better Food Campaign ha lanciato il concorso online dedicato al cibo nelle mense pubbliche. L’obiettivo del contest di storie sul cibo e la ristorazione collettiva è quello di evidenziare l’importanza di una buona mensa e il ruolo degli appalti pubblici sostenibili nel fornirla. Raccogliendo le storie di #canteenfood, hashtag ufficiale del concorso, si vuole aumentare la consapevolezza e dimostrare che gli acquisti hanno un impatto sulla vita delle persone. Si potrà partecipare al concorso fino a lunedì 16 ottobre 2023. 

𝗖𝗼𝗺𝗲 𝗽𝗮𝗿𝘁𝗲𝗰𝗶𝗽𝗮𝗿𝗲?

Per partecipare:

1. pubblicate un post/una storia su Instagram o LinkedIn
2. taggate @buybetterfood e aggiungete l’hashtag #canteenfood
3. utilizzate il formato che preferite (testo, video, immagine) per raccontare la vostra storia positiva
4. il contributo deve essere in inglese

C𝗼𝘀𝗮 𝗽𝘂𝗯𝗯𝗹𝗶𝗰𝗮𝗿𝗲?

Quasi tutti hanno mangiato o mangiano regolarmente o almeno una volta in una mensa, quindi, ognuno può raccontare una storia al riguardo. Un ricordo personale, un aneddoto, un piatto specifico apprezzato a scuola o un pasto durante la convalescenza in ospedale. Oppure una storia sul personale di mensa con il quale si ha l’abitudine o l’occasione di scambiare due chiacchiere.

BioStadt Breme nel ruolo della giuria del concorso valuterà tutte le storie (che rispettano le condizioni di partecipazione) e selezionerà 3 vincitori in base all’autenticità, la creatività (l’utilizzo di elementi visivi come immagini, emoji, testi accattivanti o qualsiasi altra cosa che renda il post più creativo del solito) e la positività (il messaggio è positivo anche se la storia potrebbe non esserlo, critica il sistema ma non i singoli individui, innesca una riflessione piuttosto che rabbia o tristezza).

Il premio

Tre vincitori riceveranno un premio del valore massimo di 250 euro ciascuno. I vincitori non riceveranno denaro vero e proprio, ma Buy Better Food pagherà loro una delle seguenti opzioni: corso di cucina vegetariana/vegana, corso sull’alimentazione sostenibile o buono alimentare. In alternativa, il vincitore può donare la somma di 250 euro a una delle seguenti organizzaznella Giornata del Servizio Pubblico delle Nazioni Unite, Buy Better Food campaign ha lanciato il concorso online dedicato al cibo nelle mense pubbliche. L’obiettivo del contest di storie sul cibo e la ristorazione collettiva è quello di evidenziare l’importanza di una buona mensa e il ruolo degli appalti pubblici sostenibili nel fornirla. Raccogliendo le storie di #canteenfood, hashtag ufficiale del concorso, si vuole aumentare la consapevolezza e dimostrare che gli acquisti hanno un impatto sulla vita delle persone. ioni non profit: Azione contro la fameFIAN International, Save the Children o World Food Programme (Programma di Ristorazione Scolastica).

 

Termini e condizioni di partecipazione
  • Verranno presi in considerazione solo singoli individui a titolo personale (non a titolo professionale), nessuna organizzazione o azienda può partecipare.
  • Il concorso si svolge a livello globale, i candidati possono partecipare da qualsiasi luogo;
  • Il linguaggio non discriminatorio è d’obbligo;
  • La lingua di partecipazione è l’inglese per facilitare la valutazione, ma la perfetta grammatica non sarà un criterio di selezione;
  • Ogni persona può partecipare al concorso una sola volta sulla piattaforma di social media (LinkedIn o Instagram) che si preferisce.
  • ICLEI Europe, in qualità di organizzatore del concorso, si riserva il diritto di pubblicare le storie #canteenfood inviate in forma anonima sui canali di Buy Better Food (sito web, ecc.).

Social media

News

Ok dall’Europarlamento alla Direttiva Green Claims contro il greenwashing

Ok dall’Europarlamento alla Direttiva Green Claims contro il greenwashing

È arrivata martedì 12 marzo, con 467 voti favorevoli, 65 contrari e 74 astensioni, il via libera dell’Europarlamento alla Direttiva Green Claims contro il greenwashing. Anche se la legislazione volge al termine, questo voto è importante: il voto espresso in plenaria è infatti giuridicamente vincolante anche nella legislatura successiva. Dopo il voto del 6-9 giugno i nuovi rappresentanti riprenderanno i dossier da dove si erano interrotti per portarli alle fasi successive.

Premio Compraverde 2024, candidature aperte fino al 26 aprile. Nuovi premi per la sanità green e lo sport ecosostenibile

Premio Compraverde 2024, candidature aperte fino al 26 aprile. Nuovi premi per la sanità green e lo sport ecosostenibile

Al via le candidature per la nuova edizione del Premio Compraverde, i bandi sono aperti online fino al 26 aprile 2024. Allo storico premio dedicato ai bandi verdi, alla ristorazione sostenibile, all’edilizia e alla cultura a basso impatto, si aggiungono due nuovi riconoscimenti: Ospedale Verde e Sport in Verde. Enti, imprese e associazioni “green” saranno selezionate nei prossimi tre mesi e premiate alla XVIII edizione del Forum Compraverde Buygreen, il 15 e il 16 maggio a Roma.

Stop al greenwashing: la direttiva europea punto per punto

Stop al greenwashing: la direttiva europea punto per punto

Dopo il voto all’Europarlamento all’approvazione definitiva delle nuove norme contro il greenwashing manca solo il via libera del Consiglio Ue. Si tratta di una legge fondamentale che rappresenta un primo passo per debellare la pratica del greenwashing e fornire trasparenza ai consumatori. I prossimi passi sono la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e il recepimento dagli Stati membri entro 2 anni.