Plastica e cambiamenti climatici: al via la 31esima edizione di Festambiente

14 Agosto 2019

Al via oggi la 31esima edizione di Festambiente, il festival nazionale di Legambiente organizzato a Rispescia (Grosseto), nel parco della Maremma dal 14 al 18 agosto, quest’anno dedicata ai cambiamenti climatici. Cinque giorni di musica, cinema, mostre, dibattiti e conferenze, spazi per bambini e cibo all’insegna dell’ecologia.  Ad aprire la kermesse, che sarà plastic-free e a basso impatto energetico, sarà don Luigi Ciotti, presidente nazionale di Libera. Il 16 agosto in programma anche un incontro per la costituzione della rete dei ‘festival sostenibili’ con Arezzo Wave, Umbria jazz, Primo Maggio e La notte della Taranta. Daniele SilvestriMax GazèCarmen ConsoliThe Zen Circus, e Alpha Blondy gli artisti che si esibiranno sul ‘Palco per il clima’ pensato per sensibilizzare il pubblico sulle azioni da mettere in campo per salvare il pianeta.

Nei tre ettari della cittadella ecologica di Legambiente si svolgeranno anche proiezioni cinematografiche con il ‘Clorofilla film festival’, ci saranno spazi per bambini come l’area dedicata a Greta Thumberg e laboratori all’insegna dell’ecologia, spettacoli teatrali, cibo a chilometro zero, dibatti e conferenze. Tra le tematiche al centro dell’evento l’ambiente, l’agricoltura, l’agriecologia, la tutela degli ecosistemi. L’ambizione di Festambiente è quella di ridurre a zero le emissioni prodotte dai partecipanti a ciascun festival e di eliminare completamente l’uso della plastica.

Ecco il programma completo.
Per info e prenotazioni: www.festambiente.it 

 

Social media

News

Forum Compraverde 2022: disponibili online tutte le registrazioni dell’evento

Forum Compraverde 2022: disponibili online tutte le registrazioni dell’evento

Disponibili online le registrazioni del Forum Compraverde Buygreen 2022: le conferenze, i convegni, le interviste e la GPP Academy. Un patrimonio importante di approfondimenti, esperienze e confronti sulle politiche, i progetti, le buone pratiche e le opportunità del Green Public Procurement e la transizione ecologica.

Scompaiono i Criteri Ambientali Minimi dai contratti pubblici? L’allarme dell’esperto

Scompaiono i Criteri Ambientali Minimi dai contratti pubblici? L’allarme dell’esperto

Nell’ultima bozza visionabile dello schema del nuovo Codice dei Contratti Pubblici, risalente al 20 ottobre, è stato cancellato il comma 2 dell’articolo 57, esistente invece nella precedente bozza, che parlava non a caso di “clausole sociali del bando di gara e degli avvisi e criteri di sostenibilità energetica e ambientale” e disciplinava proprio l’ingresso dei CAM nella PA.