Si conclude la XIII edizione del Forum Compraverde. Emersa sempre maggiore attenzione agli acquisti verdi.

18 Ottobre 2019

La XIII edizione del Forum Compraverde Buygreen si è chiusa oggi con la premiazione delle migliori esperienze italiane di GPP: istituzioni e imprese che si sono distinte nell’ambito delle loro attività suddivise in Compraverde, Mensa Verde, Vendor Rating e Acquisti Sostenibili, Cultura in Verde, Edilizia Verde e Social Procurement. Durante la due giorni sono state moltissime le realtà, pubbliche e private, e gli stakeholder intervenuti a dimostrazione che i temi affrontati sono sempre più di interesse generale e pubblico.

Nella mattinata di questo secondo ed ultimo giorno, il convegno di apertura “Osservatorio Appalti Verdi: i numeri del Green Public Procurement in Italia” è stata l’occasione per presentare il rapporto 2019 sullo stato di utilizzo dei CAM (Criteri Ambientali Minimi) nel Paese. Risultati che indicano una crescente attenzione da parte delle aziende private e dalle amministrazioni pubbliche, ma specialmente per queste ultime, ancora fortemente condizionata dalla scarsa formazione e da un monitoraggio troppo frammentato e disomogeneo.

I lavori sono proseguiti tra workshop e convegni con focus specifici sulle aree protette, sulla responsabilità sociale d’impresa e sulle attività culturali e sportive a basso impatto ambientale. Natura e cultura per diffondere buone pratiche ed innovazione grazie al confronto tra Comuni, Enti Parco, ANAC, Confindustria, l’OCSE, realtà cooperative e imprese.

L’ultimo appuntamento della manifestazione è stata la cerimonia di consegna dei premi.

Nello specifico sono stati assegnati i seguenti riconoscimenti:

SEZIONE MENSA VERDE:

  • Provincia di Piacenza per l’introduzione dei Criteri Ambientali Minimi a cui sono stati aggiunti criteri per l’inclusione sociale.
  • Comune di S. Anna Arresi per il progetto di educazione alimentare, ambientale e sulla ruralità promosso nell’ambito della ristorazione scolastica con i prodotti agroalimentari di qualità certificata tradizionali e a filiera corta della Sardegna.
  • INPS per aver emanato il bando mense includendo i Criteri Ambientali Minimi estesi ad altri aspetti ambientali e sociali.
  • Comune di Pinerolo per aver adottato i Criteri Ambientali Minimi e promosso pasti multiculturali, apparecchi da cucina a basso consumo energetico, politiche di riduzione dei rifiuti, logistica a basso impatto ambientale, programmi di educazione alimentare, azioni di sensibilizzazione, recupero di prodotti in scadenza, valorizzazione della filiera corta

SEZIONE BANDO VERDE:

  • Università di Torino per il servizio di installazione e gestione di distributori automatici eco-innovativi per la somministrazione di alimenti e bevande presso le loro sedi.
  • Intercent-ER per l’inserimento dei Criteri Ambientali Minimi nella fornitura di ausili per incontinenza e assorbenza a minor impatto ambientale.
  • Comune di Cerignola per l’inserimento di tutti i Criteri Ambientali Minimi nel bando relativo alla manutenzione del verde comunale nelle aree pertinenti le scuole Pavoncelli e Aldo Moro.
  • Regione Lazio per il servizio di raccolta, trasporto e conferimento dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi derivanti dalle attività di prevenzione, diagnosi, cura, riabilitazione e ricerca svolte dalle Aziende Sanitarie locali.

 SEZIONE POLITICA GPP:

  • INPS per aver integrato gli acquisti verdi nelle proprie attività e per aver adottato azioni di riorganizzazione direzionale, formazione, sensibilizzazione e comunicazione.

SEZIONE EDILIZIA – MATERIALE LOCALE E RINNOVABILE:

  • Legnolandia per i prodotti realizzati col legno delle foreste danneggiate dalla Tempesta VAIA marchiati “Filiera Solidale PEFC” che valorizzano il legname schiantato dal ciclone e una materia prima nazionale.

SEZIONE CULTURA IN VERDE:

  • Time In Jazz la manifestazione da anni adotta buone pratiche per la gestione sostenibile dell’evento e sensibilizza sui comportamenti eco-compatibili

 SEZIONE VENDOR RATING E ACQUISTI SOSTENIBILI

  • Terna per aver sistematizzato l’impegno a ridurre i propri impatti ambientali e sociali attraverso la qualificazione della catena di fornitura, proponendo nuovi Criteri Ambientali che potrebbero diventare Proposte di nuovi CAM.
  • Cap Holding per aver avviato, dall’inizio del 2019, un sistema di qualificazione ambientale e sociale della catena di fornitura che metterà a sistema tutte le certificazioni richieste in un Indice di Vendor Rating.

 PREMIO SOCIAL PROCUREMENT

  • Cap Holding per il progetto innovativo relativo al Gender Equality, un sistema di valutazione premiante che assegna punti agli operatori economici che presentano una quota maggiore di figure femminili nel gruppo di lavoro, soprattutto in ruoli manageriali.
  • Università di Foggia per l’inserimento dei criteri sociali relativi alla procedura per l’affidamento dell’appalto per i servizi di pulizia e ausiliari per le esigenze dell’Università di Foggia a ridotto impatto ambientale.
  • Intercent-ER per l’inserimento dei criteri sociali nell’attività di fornitura di derrate alimentari e per i requisiti che permettono di valorizzare i territori svantaggiati (aree interne e di montagna), l’agricoltura sociale e le terre liberate della Mafia.

 

 

Social media

News

Criteri green e Pa: a rispettarli nelle gare è solo il 53% dei Comuni secondo l’Osservatorio Appalti Verdi

Criteri green e Pa: a rispettarli nelle gare è solo il 53% dei Comuni secondo l’Osservatorio Appalti Verdi

Solo il 53% dei Comuni riesce ad applicare in modo accurato le politiche green e a rispettare i Criteri Ambientali Minimi nelle gare di appalto. È questo l’indice medio delle performance ambientali nelle stazioni appaltanti locali, misurato sui bandi pubblici pubblicati nel 2023. Una performance che migliora fino al 77% negli enti locali dei capoluoghi di provincia, mentre scende al 52% nei non capoluoghi. I dati sono stati resi pubblici oggi dall’Osservatorio Appalti Verdi durante l’Ecoforum nazionale sull’economia circolare.

L’eccellenza in Italia sul GPP: assegnati i premi Compraverde Buygreen 2024 alle migliori esperienze italiane di Green Public Procurement

L’eccellenza in Italia sul GPP: assegnati i premi Compraverde Buygreen 2024 alle migliori esperienze italiane di Green Public Procurement

Si sono chiusi i lavori della XVIII edizione del Forum Compraverde Buygreen, promossa dalla Fondazione Ecosistemi, con la consegna del Premio Compraverde Buygreen. L’edizione di quest’anno ha visto premiate le migliori esperienze nelle sezioni: politica GPP, bando verde, mensa verde, ospedale verde, sport in verde, social procurement, cultura in verde. Di seguito tutti i premiati con le motivazioni sezione per sezione.

Calcio, l’appello del Forum Compraverde a Roma e Lazio: progettate stadi ecosostenibili!

Calcio, l’appello del Forum Compraverde a Roma e Lazio: progettate stadi ecosostenibili!

Uno stadio di calcio della massima serie può consumare fino a 8 milioni di chilowattora di elettricità (l’equivalente dell’uso energetico di 2500 famiglie) e fino a 100 mila metri cubi di acqua. Inoltre, genera fino a 6,81 chili di rifiuti per spettatore, per un totale di circa 750 mila tonnellate di rifiuti a fine stagione. Questa la fotografia scattata durante il Forum Compraverde Buygreen, organizzato da Fondazione Ecosistemi, in corso a Roma nell’incontro moderato dalla giornalista Rai e conduttrice della Domenica Sportiva, Simona Rolandi.