Public procurement e politica industriale

3 Agosto 2016

Il public procurement come strumento di politica industriale in tempi di crisi.

Vi segnaliamo questo interessante articolo sul GPP pubblicato dal giornale  “Menabò di Etica e Economia”.

Due giovani economisti – Dario Guarascio della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e dell’Università La Sapienza di Roma e Francesco Crespi professore di Economia a Roma Tre – hanno evidenziato, in un recente programma di ricerca, quanto sia importante e sottovalutato lo strumento dell’acquisto diretto di beni e servizi da parte della Pubblica  Amministrazione, utile per stimolare il livello di attività economica, creare occupazione e favorire l’innovazione ecologica di prodotto, orientando l’economia in specifici settori e produzioni.

Se ne parlerà nella seduta di apertura del Forum CompraVerde-BuyGreen, il 13 Ottobre 2016, al quale parteciperanno ministri dell’ambiente di paesi europei, presidenti di regioni italiane, sindaci ed esponenti del mondo dell’economia.

> Leggi tutto l’articolo qui

> Iscriviti al Forum CompraVerde-BuyGreen

 

Social media

News

Whole School Food Approach, come trasformare la mensa scolastica in un luogo di apprendimento

Whole School Food Approach, come trasformare la mensa scolastica in un luogo di apprendimento

I sistemi alimentari scolastici sono caratterizzati da tantissime criticità. In Italia è ancora molto presente la povertà alimentare che prima con il Covid e poi con la crisi energetica si è aggravata e interessa oggi circa 540.000 bambini che vivono in famiglie sotto la soglia di povertà. Secondo l’Osservatorio Con i bambini,  il 2,8% dei bambini italiani non consumano nemmeno un pasto proteico al giorno.

Consumption Footprint, il nuovo indicatore per valutare l’impatto ambientale del consumo dell’UE

Consumption Footprint, il nuovo indicatore per valutare l’impatto ambientale del consumo dell’UE

Misurare la sostenibilità e gli impatti ambientali è una priorità dell’Unione europea per valutare l’efficacia delle politiche e degli interventi legislativi. Per realizzare una produzione e un consumo più sostenibili, la Commissione europea ha sviluppato un quadro di riferimento basato sulla valutazione del ciclo di vita (LCA), che consente di valutare gli impatti ambientali legati al consumo di beni e servizi nell’UE.

Finanza sostenibile, le nuove proposte della Commissione UE su tassonomia e investimenti ESG

Finanza sostenibile, le nuove proposte della Commissione UE su tassonomia e investimenti ESG

Nuovi passi avanti della Commissione europea sulla finanza sostenibile. L’esecutivo di Bruxelles ha presentato il Sustainable Finance Package 2023, le norme per migliorare e rafforzare le misure a sostegno dello sviluppo della finanza sostenibile, che ha come scopo quello di indirizzare le ingenti risorse dei mercati finanziari e del credito verso obiettivi sostenibili dal punto di vista ambientale e sociale.