Compraverde 2020, una digital edition per la transizione ecologica

7 Settembre 2020
L’8 e il 9 ottobre torna a Roma presso il WeGil la XIV edizione del Forum Compraverde Buygreen, la più importante manifestazione dedicata a politiche, progetti e azioni di Green Public Procurement. La manifestazione sarà fruibile online grazie a una piattaforma che consentirà la partecipazione, il networking, la formazione e la condivisione.

Compraverde Buygreen, gli Stati Generali degli acquisti verdi, torna l’8 e il 9 ottobre a Roma con la sua XIV edizione per parlare di conversione ecologica degli acquisti, delle modalità di produzione e di consumo con i principali attori coinvolti nella diffusione e attuazione degli acquisti di beni e servizi sostenibili. Il forum, promosso dalla Fondazione Ecosistemi Fondazione Ecosistemi, è affermato come il luogo dove avviene l’incontro tra istituzioni, imprese e terzo settore, un luogo fisico che quest’anno lascerà più spazio a quello virtuale attraverso una piattaforma digitale che consentirà la fruizione dell’evento dalle stesse caratteristiche e contenuti, ma con il potenziamento della partecipazione, della comunicazione e del networking.

In un anno in cui sono emersi con chiarezza le interconnessioni tra ambiente, economia e salute, Compraverde sarà non solo l’occasione per valutare lo stato dell’arte in ambito di acquisti verdi, ma anche il luogo dove i soggetti collettivi presenteranno idee e strumenti per la transizione ecologica giusta, in grado di affrontare le sfide ambientali e climatiche in corso.

I convegni principali della due giorni approfondiranno il ruolo del Green Public Procurement nelle politiche per il Green New Deal alla luce dei documenti europei approvati nel 2020 e del Recovery Fund, le politiche per il cibo sostenibile “dal produttore al consumatore” e quelle del Gender Procurement negli appalti pubblici per ridurre le diseguaglianze di genere. Si parlerà anche di finanza sostenibile, del Made Green in Italy e degli eventi culturali a basso impatto ambientale.

Attenzione particolare alle politiche pubbliche contro la pandemia in un convegno con gli innovatori di Biovitae, la lampada che distrugge con la luce led batteri e virus, una invenzione tutta italiana premiata dalle Nazioni Unite come migliore innovazione mondiale dell’anno nel campo della salute. Gli innovatori, i centri di ricerca, le università e le start-up saranno al centro del forum per ampliare l’offerta di proposte per la sostenibilità delle organizzazioni e negli acquisti, favorendo l’incontro tra una domanda qualificata e i soggetti capaci di offrire soluzioni innovative adeguate.

Il 9 ottobre, Compraverde, presenterà i dati del monitoraggio dell’Osservatorio Appalti Verdi sullo stato di attuazione del GPP in Italia e della sostenibilità delle filiere produttive delle più importanti imprese italiane. Il Forum concluderà i lavori con l’assegnazione del Premio Compraverde alle migliori esperienze italiane di GPP, valorizzando, in diverse sezioni, istituzioni e imprese che si sono distinte nell’ambito delle loro attività.

Scarica il Comunicato Stampa >

 

Social media

News

Lettera alla Commissione UE: oltre 15 organizzazioni europee chiedono acquisti alimentari sostenibili

Lettera alla Commissione UE: oltre 15 organizzazioni europee chiedono acquisti alimentari sostenibili

Oltre 15 organizzazioni europee, hanno inviato una lettera congiunta alla Presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen con un messaggio chiaro: usiamo gli appalti pubblici alimentari per fornire cibo più sostenibile e più sano! Le organizzazioni chiedono di definire chiaramente le aree per il futuro sviluppo di criteri minimi obbligato per l’acquisto di alimenti sostenibili e, in particolare, di includere 4 standard minimi strategici.

Piano Nazionale di Adattamento ai Cambiamenti Climatici: approvazione tra applausi e critiche

Piano Nazionale di Adattamento ai Cambiamenti Climatici: approvazione tra applausi e critiche

Dopo sei lunghi anni l’Italia ha il suo Piano nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici (PNACC). Con decreto firmato dal ministro Gilberto Pichetto Fratin lo scorso 21 dicembre (il n. 434) e ufficializzato il 2 gennaio 2023, il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica pone una prima pietra sui processi di adattamento al cambiamento climatico in un Paese che gli scienziati considerano un hotspot climatico. Ecco cosa ne pensano gli ambientalisti.

Green hushing e transizione ecologica: quando il silenzio sulla sostenibilità aziendale non è l’alternativa

Green hushing e transizione ecologica: quando il silenzio sulla sostenibilità aziendale non è l’alternativa

Da un lato c’è il greenwashing, la tendenza di molte aziende di autoproclamarsi sensibili ai temi ambientali quando in realtà non lo sono. Dall’altro il green hushing, l’intenzione di mantenere segreti obiettivi e risultati di sostenibilità, anche quando sono plausibili, per paura di essere accusati di greenwashing o per paura che altri possano imitare le stesse buone pratiche. In entrambi i casi il silenzio comporta conseguenze tutt’altro che positive.