Compraverde Buygreen, presentato il nuovo concept e la nuova immagine del Forum 2019

4 Aprile 2019

L’evento più green d’Europa cambia! Il 4 aprile, al WEGIL a Roma, Fondazione Ecosistemi ha presentato le novità strutturali e di immagine della XIII edizione che si terrà il 17-18 ottobre prossimo nello stesso palazzo storico di Trastevere. L’evento sarà una vetrina del cambiamento con spazi dedicati all’informazione, alla formazione, all’innovazione e al networking strategico.

Giovedì 4 aprile al WEGIL a Roma è stata presentata la XIII edizione del Forum Compraverde Buygreen, appuntamento internazionale leader nel settore degli acquisti verdi e dell’economia giusta e sostenibile promosso dalla Fondazione Ecosistemi con diverse partnership. Il Forum 2019 si presenta nel segno del cambiamento con un nuovo concept, una nuova location e il restyling dell’identità visiva, raccogliendo l’eredità e i numeri che ne hanno fatto il più importante evento nazionale sui temi della sostenibilità ambientale.

La riprogettazione del format ha interessato ogni aspetto legato all’evento con l’obiettivo di favorire lo scambio e la conoscenza delle buone pratiche e dei progetti green con nuove modalità di incontro tra aziende, partner, istituzioni, associazioni e cittadini. La struttura centrale del forum che storicamente prevede convegni, conferenze, workshop e tavoli di lavoro si presenta rinnovata nelle modalità e le strategie, oltre che integrata di iniziative e opportunità per tutti i partecipanti.

Menzione speciale per tre nuove iniziative – We Green, We Network e We Change –  attraverso le quali le buone pratiche e i progetti green al centro delle due giornate assumeranno una presenza più strategica e fruibile.  La prima, We Green, sarà lo spazio delle buone pratiche di green procurement e di green economy italiane, dunque, l’occasione per conoscere tutte le organizzazioni che puntano fortemente sull’innovazione a servizio della sostenibilità, alla ricerca di soluzioni tecnologiche a impatto zero per salvaguardare il futuro del pianeta. We Network rappresenterà l’area strategica dedicata a incontri tematici per lo scambio di buone pratiche e per l’individuazione di soluzioni condivise per l’attuazione dei criteri ambientali e sociali nei bandi e nelle politiche di approvvigionamento, nonché per approfondimenti di settore e proposte di nuovi progetti ed iniziative per gli acquisti verdi. Infine, We Change darà voce agli innovatori per comunicare soluzioni trasformative con progetti, prodotti e servizi per le sfide sociali e ambientali.

Oggi siamo obbligati a cambiare. Dovremmo rovesciare i modelli di sviluppo, il cosa, come e quanto produrre, l’organizzazione sociale. Che si chiami sostenibilità, resilienza, green economy, economia circolare o decrescita poco importa se rimane sempre e solo un’intenzione, una premessa, un programma. Ci viene chiesto di praticare subito e concretamente il cambiamento. É per questo che cambia anche Compraverde, per non tradire questa spinta alla trasformazione, per assicurare che sia vera” – dichiara Silvano Faloccodirettore della Fondazione Ecosistemi.

Il Forum darà vita a un ecosistema virtuoso e contaminazioni positive che riflettono una nuova idea di Mondo in linea con i mutati bisogni della società. La XIII edizione punterà anche sulla formazione con l’Academy e l’approfondimento dei temi più importanti del momento. Compraverde 2019, inoltre, premierà le migliori esperienze italiane di GPP. Nel corso dell’evento verranno attribuiti i sei premi nazionali a istituzioni e imprese che si sono distinte nell’ambito delle loro attività: Compraverde, Mensa Verde, Vendor Rating e Acquisti Sostenibili, Cultura in Verde, Edilizia Verde e Social Procurement.

Alle novità strutturali si affiancano quelle della location e dell’identità visiva. La XIII edizione si terrà al WEGIL, lo storico palazzo di Trastevere a Roma messo a disposizione dalla Regione Lazio. Mentre un restyling visivo ha interessato l’evento non solo nel logo, ma anche nelle scelte grafiche e la strategia di comunicazione. Il prossimo appuntamento con il Forum Compraverde Buygreen è per il 17-18 ottobre 2019.

Social media

News

I numeri del Green Public Procurement in Italia: l’Osservatorio Appalti Verdi presenta il VII rapporto

I numeri del Green Public Procurement in Italia: l’Osservatorio Appalti Verdi presenta il VII rapporto

In Italia freno a mano tirato sull’applicazione del Green Public Procurement (acquisti pubblici verdi) e dei Criteri Ambientali Minimi che, a otto anni dall’entrata in vigore, faticano a decollare in maniera strutturata. Presentato oggi a Roma, al Forum Compraverde Buygreen 2024, il VII rapporto 2024 su i numeri del GPP in Italia dell’Osservatorio Appalti Verdi di Legambiente e Fondazione Ecosistemi.

Compraverde 2024: nelle mense italiane troppa carne e si arriva a sprecare il 40% del cibo

Compraverde 2024: nelle mense italiane troppa carne e si arriva a sprecare il 40% del cibo

La riduzione dello spreco di cibo e una dieta alimentare ricca di cibo vegetale da soli permetterebbero un risparmio tra i 150 ed i 200 miliardi di tonnellate di CO2 entro il 2050. Non a caso un piatto di carne produce in media circa 50 volte più emissioni di un piatto di legumi. La stragrande maggioranza della terra è usata infatti per produrre cibo di origine animale, provocando deforestazione oltre alle inevitabili emissioni enteriche del ciclo di vita del bestiame. Questa la fotografia scattata durante il Forum Compraverde Buygreen.

Lazio, Rocca al Compraverde: per ospedali verdi strada tracciata, ma troppi ancora senza antincendio

Lazio, Rocca al Compraverde: per ospedali verdi strada tracciata, ma troppi ancora senza antincendio

Il presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, dal palco del Forum Compraverde Buygreen 2024, gli Stati Generali degli acquisti verdi in corso presso gli Spazi WeGil a Roma fino a domani, lancia l’allarme sulla situazione dei nosocomi laziali. “Il modello dell’ospedale verde è auspicabile, la strada è tracciata, ma molto lenta, anche perché – sottolinea il governatore – la maggior parte degli ospedali non è a norma con l’antincendio.