Gli acquisti verdi


“Comprare verde”
significa scegliere beni e servizi tenendo conto del loro impatto ambientale e sociale nel corso dell’intero ciclo di vita (produzione, utilizzo e smaltimento), integrando i criteri ambientali in tutte le fasi del processo di acquisto di beni e servizi, attraverso la ricerca e la scelta di soluzioni ecocompatibili; quando a comprare verde è la Pubblica Amministrazione allora si parla di acquisti pubblici verdi (o GPP-Green Public Procurement);

In Europa i volumi di spesa per gli acquisti delle P.A. sono mediamente pari al 16% (circa 2.400 miliardi di euro l’anno) del PIL, mentre in Italia tale valore ammonta a circa 150 miliardi di euro; nel 2013 in Italia è stato revisionato il Piano d’Azione Nazionale per il Green Public Procurement (PAN) che sancisce nuovi obiettivi a livello nazionale e il raggiungimento, entro il 2014, del 50% di acquisti verdi negli appalti pubblici per le categorie merceologiche per cui siano stati definiti i “criteri ambientali minimi” (CAM); molti di questi criteri sono già stati approvati e sono sempre più diffusi gli appalti pubblici che tengono conto anche dei criteri sociali, in linea con quanto stabilito dalla “Guida per l’integrazione degli aspetti sociali negli appalti pubblici”;

Gli acquisti sostenibili si inseriscono nella strategia di lungo termine dell’Unione europea che attraverso il documento Strategia Europa 2020ha individuato specifiche azioni a supporto di una “crescita intelligente, sostenibile e inclusiva”; inoltre diversi provvedimenti emanati in questi anni da ONU, OCSE, Commissione Europea e Governo Italiano rimarcano l’importanza degli acquisti sostenibili come leva per un nuovo mercato green di cui sono protagonisti le imprese economiche e sociali;

Attraverso gli appalti verdi cambia il mercato in senso ecologico e sociale, si valorizzano i prodotti riciclati, si favoriscono le innovazioni tecnologiche ambientali, si riducono gli sprechi e si creano opportunità di inclusione sociale; il Green Procurement, promuovendo l’acquisto di prodotti verdi, incentiva la buona occupazione, che sempre di più richiederà nuove attività, professioni e competenze (Green Jobs) per un’economia sempre più verde e socialmente responsabile.

Per ulteriori info: Ministero dell'Ambiente

 

 

 

Relazioni istituzionali e programma culturale: Ecosistemi
viale Liegi, 32 - 00198 Roma tel. +39 0668301407
rel.istituzionali(at)forumcompraverde.it

Organizzazione evento: Adescoop-Agenzia dell'Economia Sociale s.c.
via dei Colli 131 - 35143 Padova tel. +39 049/8726599
segreteria(at)forumcompraverde.it